Rifugio Margaroli

 

Rifugio Margaroli

 

Quota: 2197

Anno di costruzione (inaugurazione): 1977 (1980)

Localizzazione: Alpe Vannino (Alta Valle Formazza)

Gruppo Montuoso: Punta D’Arbola

Telefono: 0324-63155

Gestori: Barbara Della Vedova - 3289040431

Tiziano Pianzola – 3270197444

Sito: http://www.rifugiomargaroli.it/

E-mail: rifugiomargaroli@libero.it

Periodo di apertura: 01/06 – 30/09

Posti: 46

 

Il Rifugio si trova in bella posizione su un dosso tra l’Alpe Vannino e la diga del lago omonimo, alla testata del Vallone del Vannino, tributaria della Valle Formazza.

Costruito nel 1980 dalla SEO-CAI di Domodossola con un notevole contributo del volontariato dei soci, su proposta di Italo Valmaggia e’ stato dedicato alla memoria di una guida ossolana, un vero «gigante buono», morto per un incidente sul lavoro in Peru.

Il rifugio, a 2194 metri di quota, è raggiungibile dalla frazione Canza (m. 1419), la piu’ elevata dell’altopiano formazzino abitata tutto l’anno. In un’oretta di sterrata fra annose conifere si arriva ai 1810 metri del Sagersboden dove c’e’ la stazione terminale della seggiovia che parte dalla frazione Valdo e che naturalmente permette di abbreviare il cammino.

Qui si imbocca la valle del Vannino, dominata sul fondale dalla Punta d’Arbola, la regina di questa regione. In un’ora e mezza, dapprima nel bosco, poi fra i pascoli, si e’ al rifugio. Queste sono erbe e fiori profumati, tanto che l’alpeggio produce il celebre formaggio targato «Bettelmatt».

Il rifugio Margaroli e’ su di un dosso che domina il lago artificiale del Vannino. Ha due piani, e’ dotato di acqua calda, energia elettrica e riscaldamento. Per la somministrazione delle bevande e degli alimenti gode della certificazione rilasciata da Worh Safety Training del Sistema H.C.C.P. del settore alimentare. La sala da pranzo dispone di 80 coperti e le sei camere di 46 posti letto.

Dallo scorso anno si puo’ utilizzare anche il servizio internet a banda larga che e’ gratuito per gli ospiti. Per la traversata all’alpe Devero, oltre alla Scatta Minoia, si puo’ utilizzare la Bocchetta di Valle passando dai laghi Busin.

Il Margaroli è anche la base di partenza per una serie di ascensioni, in primis la Punta d’Arbola (m. 3235), sulla quale uno dei precursori dello sci-alpinismo, Marcel Kurz, godette «la piu’ bella vista da una cima d’inverno».

Rimarchevole e’ anche il panorama dal massiccio Monte Giove (m. 3009), altra meta dal rifugio, come la Cima Cust m 3045, la Punta Clogstafel, le Punte del Forno e i Corni di Nefelgiu’. Montagne che sfiorano i 3000 metri e che coronano il cerchio del Vannino. Questa zona e’ famosa per lo sci alpinismo e il rifugio e’ quindi aperto in marzo-aprile, e su richiesta. In estate: dal 1 giugno al 30 settembre. La seggiovia del Sagersboden funziona tutto il mese di settembre.